FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Roma, fermato il presunto piromane della "Bancarella del Professore": è un senza fissa dimora

È un 51enne ed è ritenuto dalla Procura un piromane seriale, sarebbe il responsabile di altri roghi avvenuti nello stesso periodo nella Capitale. Durante le incursioni, armato di accendino, avrebbe sempre indossato lo stesso cappellino della As Roma

Roma, riapre in tempi record dal rogo la "Bancarella del Professore": "Libri arrivati da tutta Italia, grande solidarietà"

E' stato travolto da una solidarietà straordinaria e inaspettata da tutta Italia e può riaprire i battenti in tempi record, a pochi giorni, dal rogo che ha ridotto in cenere la sua attività, Alberto Maccaroni, proprietario della storica rivendita di libri usati nota come la "Bancarella del Professore", in piazzale Flaminio, a Roma. Le fiamme del 9 luglio, forse "una bravata da ragazzi", come ipotizzato fin da subito da Maccaroni, avevano mandato in fumo circa 6mila volumi e quasi 30 anni di lavoro, in quei 10 metri quadri che rappresentano un baluardo e un punto di ritrovo per romani e turisti appassionati di letteratura e cultura. Ora con 2-3.000 libri donati da Nord a Sud ("Milano è stata con noi particolarmente generosa", sottolinea, commosso e felice, Maccaroni, raggiunto alla riapertura dell'attività da Tgcom24) si può ripartire: salvato, così, un pezzo di storia della Capitale.

Leggi Tutto Leggi Meno

È finito in carcere il presunto responsabile dell'incendio del 9 luglio alla "Bancarella del Professore", storico stand di libri usati di piazzale Flaminio, a Roma.

Il 51enne, un senza fissa dimora, originario di Catania, è ritenuto dalla Procura capitolina un

piromane seriale.

L'uomo sarebbe l'autore di altri roghi avvenuti nello stesso periodo tra

Ponte Milvio

e

piazzale Flaminio

, ai danni di

cassonetti di rifiuti

,

arredi esterni di esercizi commerciali

della città.

 


Roma, in fiamme bancarella di libri usati in piazzale Flaminio

La storica bancarella di libri usati, al lato di piazzale Flaminio, ha preso fuoco stamattina poco dopo le 5. Al posto di quello stand, conosciuto come la "La bancarella del Professore", accanto al "Caffé dell'Orologio", ora c'è un cumulo di macerie. Centinaia di libri, ormai carbonizzati, per il momento sono ancora lì a terra. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, ma per tanti dei volumi esposti non c'è stato nulla da fare. Il chiosco è da sempre punto di ritrovo per romani e turisti appassionati di letteratura, che si ritrovano a passare di lì anche per aspettare uno dei tanti bus. "Per i colpevoli propongo la galera e di farli tornare in libertà solo dopo aver letto tutti i libri che hanno bruciato. Intendo dire l'equivalente di quelli bruciati. Dove leggere, come diceva il prof. Mantovani al liceo, significa studiare", ha scritto un utente su Facebook. Sulla vicenda indaga la polizia per accertare la causa del rogo e l'eventuale movente doloso.

Leggi Tutto Leggi Meno


L'inchiesta - 

Per i magistrati che hanno disposto il

fermo

- secondo quanto riporta il quotidiano

il Messaggero

nonostante l'uomo sia incensurato, c'è il forte pericolo di "

reiterazione dei reati

". Le indagini hanno portato a ritenere il 51enne responsabile di

sette incendi

nel centro storico della Capitale.

 

Nei confronti dell'indagato è stato ravvisato anche il "pericolo di fuga" perché risulta senza fissa dimora, un lavoro stabile e privo contatti familiari "recenti e assidui". Il presunto piromane non risulta un paziente psichiatrico, ma

ha ammesso di fare uso di stupefacenti

 e si è giustificato dicendo che

ha agito sotto l'effetto della droga


 


La mappa dei roghi - 

Oltre all'incendio della

"Bancarella del Professore"

, che nella notte del

9 luglio

aveva mandato in fumo circa 6mila volumi dello stand storico di piazzale Flaminio, punto di riferimento culturale di romani e turisti, il presunto piromane per la Procura avrebbe colpito altre volte. I magistrati gli attribuiscono ben

sette incendi

. L'indagato avrebbe dato fuoco a delle cassette di frutta e verdura accantonate nei pressi dell'associazione Sguardo al futuro Onlus di via della Tenuta di Torrenova, per cui era stato denunciato il

23 maggio

. E ancora al 51enne vengono addebitati i roghi dei contenitori Ama in uso al ristorante Cuccurucù di via Capoprati (

27 giugno

); dei cassonetti dei rifiuti disposti su viale di Tor di Quinto (

9 luglio

); dei tavolini esterni del ristorante Lo Sgobbone di via Podesti (

9 luglio

); dell'ombrellone del locale Vignola in via del Vignola (

9 luglio

), dei vasi delle piante del bar Mio Caffè in via Flaminia (

9 luglio

) sempre nella stessa notte dello stand di libri usati, a Flaminio, poi riaperto in tempi record il 13 luglio grazie alla solidarietà dei cittadini. A incastrarlo le immagini riprese dalle telecamere. E poi i particolari rivelati da alcuni testimoni e il particolare che durante le incursioni, armato di accendino, abbia sempre indossato lo stesso cappellino, rosso, della As Roma.


 


 


 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali