FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Rimini, bimbo di 10 mesi finisce in rianimazione per una intossicazione da cannabis

Secondo quanto riporta "Il resto del Carlino" i genitori del piccolo non sembrano essere stati denunciati dalle autorità, che hanno comunque aperto un fascicolo. Dopo le cure, la condizione del piccolo paziente sembra in miglioramento

pronto soccorso milano policlinico 118
IPA

Una coppia (donna riminese, compagno straniero) hanno portato al pronto soccorso pediatrico dell’ospedale ‘Infermi’ di Rimini il loro figlio di 10 mesi, preoccupati dal fatto che fosse cascato in uno stato di "catalessi".

Una volta che i medici hanno visitato il piccolo nell'ambulatorio della struttura hanno scoperto, con stupore, che il bambino era affetto da una grave

intossicazione da cannabinoidi

. Dopo una breve degenza nel reparto di

Rianimazione

, è stato poi trasferito in Pediatria.


Il fatto è avvenuto, secondo quanto riportato dal quotidiano "Il resto del Carlino", la sera del

19 giugno

. I genitori del bimbo di 10 mesi, preoccupati per l'immobilità del figlio, lo hanno portato al Pronto Soccorso del nosocomio riminese per verificare le sue intenzioni. Preso in cura il piccolo paziente, i medici hanno eseguito

varie analisi

 scoprendo che, nel suo organismo, vi erano tracce significative di

cannabinoidi



Scoperta la

causa del malessere

e, vista la criticità delle sue condizioni, gli operatori sanitari lo hanno ricoverato d'urgenza in Rianimazione. Il personale medico ha quindi iniziato a chiedere

spiegazioni

ai genitori, che sono apparentemente sembrati all'oscuro delle cause. Hanno iniziato a raccontare di come la famiglia abbia passato il pomeriggio

al parco

, poi durante la sera il bimbo aveva incominciato ad accusare dei disturbi e aveva perso all’istante tutta la sua

vitalità

.

Alle prime luci di lunedì

20 giugno

, però, la sua condizione è

migliorata

 e questo ha spinto i medici a mantenerlo in osservazione ma in Pediatria. La

Squadra Mobile

della Polizia di Rimini ha avviato un'indagine. Non si esclude che il bimbo possa aver

ingerito

delle sostanze stupefacenti a base di cannabis o che in qualche modo possa averle

inalate

negli ambienti frequentati nelle ore precedenti.


 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali