FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Porto Cesareo, premi ai pescatori che salvano le tartarughe marine

Cento euro di ricompensa per ogni rettile consegnato ancora in vita ai soccorritori

green,tartarughe,cts,cattolica eraclea

Il Consorzio di gestione dell'area marina di Porto Cesareo, nel Leccese, ha deciso di prevedere un premio di 100 euro per i pescatori che soccorreranno in mare una tartaruga marina, riportandola ancora in vita agli uomini dell'assistenza. La somma stanziata è di 1.000 euro all'anno. E' la prima volta che sul territorio italiano viene presa tale decisione, di grande importanza per la protezione della specie.

In sostanza, quando i pescatori incapperanno in catture accidentali di tartarughe marine oppure ne avvisteranno un esemplare in difficoltà, potranno interrompere il loro lavoro e prestare soccorso all'animale per riconsegnarlo agli addetti ai lavori. In cambio l'autorità provvederà a consegnare un assegno di 100 euro a copertura del mancato introito dovuto all'interruzione dell'attività.

 

"Per la tutela, la salvaguardia e la protezione delle specie marine - spiega il presidente del Consorzio di gestione di Porto Cesaeo Remì Calasso - la nostra Riserva Nazionale è ormai ritenuta dagli addetti ai lavori fiore all’occhiello italiano ed europeo, e non solo per la bellezza del suo territorio. Le tartarughe marine, sono a forte rischio di estinzione, e questo ci ha spinto a trovare soluzioni innovative per la protezione ambientale, la valorizzazione delle risorse biologiche e geomorfologiche della zona e il ripopolamento ittico".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali