FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bari, 8 casi di morbillo in ospedale: cʼè il sospetto che lʼinfezione sia partita dalla figlia di no-vax

Tra i contagiati cʼè anche un bimbo di 11 mesi, ricoverato nello stesso reparto per otite e ora alle prese con una malattia molto grave. LʼOsservatorio epidemiologico: nessun allarme

Bari, 8 casi di morbillo in ospedale: c'è il sospetto che l'infezione sia partita dalla figlia di no-vax

Otto casi di morbillo già accertati, un nono molto probabile, e il rischio che possano essercene altri. Un nuovo allarme proviene dall'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari. Il contagio, secondo quanto ricostruito in queste ore, potrebbe essere stato innescato dal figlio di genitori "no-vax". Il focolaio epidemico sarebbe però scoppiato anche per via della tardiva applicazione dei protocolli previsti dalla legge.

Il "caso indice", quello da cui tutto è cominciato presso l'ospedale pediatrico "Giovanni XXIII" di Bari, non sarebbe stato segnalato per tempo alle autorità di igiene pubblica. Una bambina di 10 anni, figlia di genitori anti-vaccinisti, potrebbe dunque aver innescato una catena di contagi. Che ha riguardato anche un bimbo di 11 mesi, ricoverato nello stesso reparto per otite e ora alle prese con una malattia molto grave.

Ma l'Osservatorio epidemiologico rassicura: "Nessun allarme" - "Non c'è nessun allarme epidemia di morbillo in Puglia - dice però Cinzia Germinario, responsabile dell'Osservatorio epidemiologico della Regione Puglia -. Basta il ricovero di un bambino, come accaduto in questo caso, per innescare una normale catena di contagio tra i non vaccinati perché il morbillo è una patologia altamente contagiosa".

"La situazione non è preoccupante - precisa - ma comunque queste cose non dovrebbero accadere. I no-vax devono capire che portano malattie anche in ospedale a chi non ha coperture vaccinali e quindi non si ferma la catena di contagio".

"La Puglia, però - assicura la responsabile dell'Osservatorio Epidemiologico - è un'isola felice, con soli 87 casi di morbillo dall'inizio del 2017 mentre nel resto d'Italia se ne sono registrati circa 4mila nel 2017 e oltre 2.500 nel 2018, anche con decessi".

In Puglia la percentuale di popolazione fino ai 15 anni è dell'87% e arriva al 92% quella dei bambini fino ai 6 anni di età, tra le più alte del Paese.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali