FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, l'azienda che produce l'Avigan: "Nessuna prova che funzioni" | Speranza: "Avanti su sperimentazione"

La nota di Fujifilm Italia: "Impossibile al momento provare scientificamente lʼefficacia contro il Covid-19 nei pazienti"

coronavirus, san raffaele, ospedale, ferragni, fedez

"Al momento non esistono prove scientifiche cliniche che dimostrino l'efficacia e la sicurezza di Avigan contro Covid-19 nei pazienti". Lo ha spiegato il Corporate senior director Fujifilm Italia, Mario Lavizzari, in seguito alle notizie su una sperimentazione in Italia del farmaco antivirale. Fujifilm prevede di avviare uno studio in Giappone e, ha detto ancora, l'azienda "non è in grado di divulgare alcun piano per l'uso di Avigan in altri Paesi".

Avigan, ha spiegato l'azienda, è ora somministrato a pazienti di Covid-19 in Giappone ai fini di uno studio di osservazione condotto da istituzioni mediche che cooperano con i team istituiti dal Centro Nazionale per la Salute e la Medicina Globali del Giappone (National Center for Global Health and Medicine of Japan). "Sappiamo anche che il Favipiravir (versione generica) è stato somministrato a pazienti Covid-19 in Cina. Fujifilm non ha svolto alcun ruolo nelle ricerche di cui sopra e non è quindi in grado di commentare questi risultati", si legge nella nota.

 

Avigan è stato sviluppato da Fujifilm Toyama Chemical ed è stato approvato nel 2014 in Giappone come farmaco anti-influenzale. Deve essere somministrato a coloro che sono stati infettati da una nuova influenza o dal riemergere delle infezioni del virus dell'influenza, quando un altro farmaco antinfluenzale non funziona, si spiega nella nota dell'azienda che conferma "di essere impegnata in queste settimane, con la propria tecnologia e i propri tecnici a fianco di tante strutture mediche in Italia e nel mondo".

 

Speranza: "Aifa procede con la sperimentazione" Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha confermato che la sperimentazione del farmaco è stata avviata. "Il direttore generale di Aifa, Nicola Magrini - ha detto Speranza - mi ha comunicato che la riunione del Comitato Tecnico-Scientifico di questa mattina, dopo una prima analisi sui dati disponibili relativi ad Avigan, sta sviluppando un programma di sperimentazione e ricerca per valutare l'impatto del farmaco nelle fasi iniziali della malattia. Nei prossimi giorni i protocolli saranno resi operativi, come già avvenuto per le altre sperimentazioni in corso".

 

Coronavirus, apre il nuovo reparto di terapia intensiva del San Raffaele con fondi raccolti da Fedez e Chiara Ferragni

Con l'arrivo del primo paziente, ha aperto i battenti il nuovo reparto di terapia intensiva dell'ospedale San Raffaele di Milano, costruito grazie alle donazioni raccolte con la campagna lanciata da Chiara Ferragni e Fedez. Complessivamente il nuovo reparto, una tensostruttura, è dotato di 14 posti letto di terapia intensiva ed è stato realizzato in 10 giorni. Nel frattempo, da qualche giorno è iniziata la costruzione di un'altra tensostruttura, adiacente a quella entrata in funzione, che sarà adibita sempre a reparto di terapia intensiva. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali