FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Travolse coppia in moto dopo lite: condannato a 15 anni e 8 mesi

Nello scontro uccise una 27enne e ferì gravemente il fidanzato di 29 anni. Lʼelettricista torinese Maurizio De Giulio è stato accusato di omicidio volontario, aggravato dai futili motivi, e lesioni aggravate

Travolse coppia in moto dopo lite: condannato a 15 anni e 8 mesi

E' stato condannato a 15 anni e 8 mesi per omicidio volontario aggravato dai futili motivi e lesioni aggravate l'elettricista torinese Maurizio De Giulio che nell'estate del 2017 travolse una coppia in moto dopo una lite per viabilità, in Val di Susa, uccidendo una 27enne, Elisa Ferrero, e ferendo gravemente il fidanzato di 29 anni, Matteo Penna. La sentenza è stata emessa dal Tribunale di Milano.

Il giudice Anna Calabi, pur avendo condannato l'elettricista a 5 mesi in più rispetto alla richiesta del pm Piero Basilone, ha derubricato il reato di tentato omicidio in lesioni aggravate in relazione alle gravi ferite riportate da Matteo Penna, 29 anni, che è stato in coma per un mese.

Per lui è stata quantificata una provvisionale di 300mila euro. Mentre per Elisa Ferrero, la sua fidanzata che ha perso la vita, come richiesto dai suoi legali si procederà in sede civile con la richiesta di risarcimento. "Per noi va bene - hanno detto i difensori Fabio Ghiberti ed Elena Negri - perché ha tenuto conto dell'impianto accusatorio".

De Giulio, presente alla lettura del dispositivo, è uscito dall'aula quasi in lacrime. I suoi avvocati, dopo le motivazioni che verranno depositate in 90 giorni, di certo impugneranno la sentenza, in quanto per loro si è trattato di omicidio stradale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali