FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Torino, stupri di gruppo nelle sedute spiritiche: tre persone arrestate

Fingendosi santoni abusavano di una studentessa, minorenne allʼepoca dei fatti, che ha trovato il coraggio di denunciarli

Hanno abusato per mesi in una mansarda torinese di una studentessa, minorenne all'epoca dei fatti, durante sedute spiritiche, spacciandosi per santoni. Un sedicente mago di 69 anni e i suoi complici, un uomo di 73 anni e un ragazzo di 19 anni, sono stati arrestati dalla squadra mobile di Torino per stupro di gruppo. Durante le sedute la giovane, che con la sua denuncia ha dato il via alle indagini, veniva narcotizzata e violentata.

Il santone, Paolo Meraglia, organizzava le sedute in una sua mansarda con il complice 73enne Biagino Viotti e con il giovane: le violenze, mascherate da "riti", venivano realizzate davanti a diverse persone, tra cui anche la madre del 19enne autore degli stupri. Adesso gli inquirenti stanno cercando di individuare altre persone che potrebbero essere state abusate come la studentessa.

Rapporti filmati - Il santone registrava le orge. La polizia ha recuperato i video - su cassetta e dvd - dei rapporti sessuali consumati durante i riti di purificazione. Nei video, oltre alla giovane studentessa che lo ha denunciato per abusi, compaiono anche altre donne, che verranno ascoltate per stabilire se, al momento dei rapporti, erano consenzienti o meno.

La vittima: "Mi fidavo, poi l'inferno" - "All'inizio mi fidavo. Pensavo potesse aiutarmi. Poi si è trasformato in un incubo, non ce la facevo più". Lo racconta la studentessa torinese stuprata . La ragazza aveva cominciato a frequentare l'abitazione del presunto mago accompagnata dall'ex fidanzato, arrestato con un terzo complice, e dalla madre di lui.

Il mondo dellʼocculto: il giro di affari

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali