FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Torino, costretto a prendere la figlia disabile in braccio: riparato ascensore guasto

La denuncia è partita da un consigliere comunale che aveva postato su Facebook il video dellʼuomo costretto ad "abbandonare" la carrozzina e a portare la figlia sulle scale mobili

E' stato rimesso in funzione l'ascensore della fermata metro Vinzaglio, a Torino, al centro delle polemiche dopo che un video, diffuso in Rete, mostrava un padre costretto a portare in braccio sulle scale mobili la figlia disabile. Lo rende noto Gruppo Torinese Trasporti, l'azienda del trasporto pubblico locale. 

 

 

"La metropolitana di Torino dispone di 67 ascensori. L'unico fuori servizio è quello della stazione Vinzaglio, fermo da metà novembre per una infiltrazione di acqua che ha danneggiato l'impianto", ha spiegato l'azienda. "Prima di ripararlo, sono stati necessari lavori in muratura. Solo dopo si è potuto procedere con la sostituzione delle centraline da parte della ditta di manutenzione". 

 

La denuncia del disservizio su Facebook Il primo a denunciare il disservizio era stato il consigliere comunale dei Moderati Silvio Magliano. "Stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino: l'ascensore non funziona e la carrozzina è rimasta alla base delle scale mobili, di fronte alle porte, inesorabilmente chiuse, dello stesso ascensore - ha scritto Magliano nel post su Facebook pubblicando il video dell'accaduto -. A segnalare il guasto, nessun cartello, nessuna indicazione, nessuna comunicazione. Niente di niente. Evidentemente è questa l'attenzione che questa Città dimostra di avere per le persone con disabilità". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali