FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Strage del Mottarone, revocati i domiciliari a Gabriele Tadini: era l'unico sottoposto a misura cautelare

Per il legale dell'ingegnere caposervizio della funivia precipitata è "un atto dovuto". Era l'unico indagato ancora ai domiciliari

Torna in libertà Gabriele Tadini, uno degli indagati per la strage del Mottarone avvenuta il 23 maggio e nella quale hanno perso la vita 14 persone. L'ingegnere caposervizio della funivia si trovava ai domiciliari e i termini per la misura cautelare sono scaduti oggi. Tadini è il principale indiziato nella vicenda avendo confessato di aver inserito lui i forchettoni che hanno impedito ai freni di emergenza di entrare in azione.

 

 

 

Nel provvedimento di revoca firmato dalla gip Elena Ceriotti si legge che il pm ha inoltrato richiesta "finalizzata alla dichiarazione di perdita di efficacia della misura in esecuzione ai sensi dell'art. 303 comma I", rilevato che i termini massimi di custodia cautelare erano prossimi a scadere. Sono infatti ancora in corso le operazioni legate all'incidente probatorio sulla cabina precipitata al Mottarone il 23 maggio. La procura non ha ritenuto dunque di fare richiesta di proroga né di giudizio immediato nei confronti di Tadini.

 

Funivia Mottarone, effettuata la rimozione dei rottami

 

"Si tratta di un atto dovuto", ha detto Marcello Perillo, legale di Gabriele Tadini a commento della revoca dei domiciliari. Tadini era l'unico indagato sottoposto a una misura. Il tribunale del Riesame, al quale si era appellato la procura di Verbania, ha recentemente stabilito anche per Luigi Nerini e Gabriele Perocchio la necessità dei domiciliari. I legali dei due indagati hanno però fatto ricorso in Cassazione quindi la misura è per il momento sospesa.

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali