FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cintano (To), via la cittadinanza a Benito Mussolini: conferita a Liliana Segre

Il sindaco: "Ribadiamo il no a qualunque forma di odio e discriminazione razziale". Onorificenza anche a Sami Modiano

segre mussolini
Tgcom24

L'amministrazione comunale di Cintano, piccolo Comune del Canavese, ha deciso di revocare la cittadinanza onoraria conferita l'11 maggio 1924 a Benito Mussolini. Contestualmente l'onorificenza sarà conferita alla senatrice Liliana Segre. "L'iniziativa viene assunta per ribadire in maniera determinata il no assoluto a qualunque forma di odio e di discriminazione razziale", ha spiegato il sindaco Daniele Contini.

La decisione è stata presa dall'amministrazione comunale di Cintano, un paese di 252 abitanti appena sopra Castellamonte in provincia di Torino. Per farlo è stato convocato un consiglio straordinario fissato per il prossimo 31 ottobre. L'obiettivo è quello di mantenere perenne memoria della Shoah, motivo per cui è stato deciso di conferire la cittadinanza onoraria a due testimoni attivi. Oltre alla senatrice Liliana Segre infatti, verrà nominato cittadino onorario anche Samuel Modiano, un superstite dell'Olocausto, sopravvissuto al campo di sterminio di Auschwitz. Conosciuto da tutti come Sami, è nato nell'isola greca di Rodi, all'epoca provincia italiana, da una famiglia ebrea. Nel 1938 la promulgazione delle leggi razziali ha costretto la scuola elementare dove frequentava il terzo anno ad espellerlo. A 14 anni venne deportato nel campo di concentramento insieme ad altri 776 ragazzi, di cui solo 25 riuscirono a sopravvivere.

 

"La decisione è stata presa per far sì che, da parte delle future generazioni, la Shoah non venga mai dimenticata" ha aggiunto il sindaco Daniele Contini. Per chi fosse interessato a prendere parte alla seduta, questa verrà trasmessa anche online.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali