FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Faccetta nera" a Limone, denunciato per apologia del fascismo il manutentore della pista

I carabinieri hanno individuato colui che ha mandato in filodiffusione canti del Ventennio nella località sciistica. La mobilitazione della Rete e la diffusione della notizia su Tgcom24 hanno fatto il resto

"Apologia del fascismo". Per questo reato è stato denunciato dai carabinieri di Limone Piemonte (Cuneo) un 40enne residente a Torino, dipendente della pista di pattinaggio su ghiaccio della località sciistica. Sarebbe stato lui il 22 febbraio a mandare in filodiffusione canti fascisti registrati in video da alcuni turisti che hanno riferito l'accaduto via Facebook. A dare la notizia per primo della vicenda Tgcom24, che aveva interpellato anche il gestore della struttura, dichiaratosi estraneo ai fatti.

Il video esclusivo di Tgcom24

Ecco chi è il responsabileL'uomo, operaio e manutentore della pista di pattinaggio di proprietà comunale ma data in gestione fino al 2020 tramite un bando, è stato denunciato a piede libero.

I carabinieri, mentre in Rete si scatenava la bufera, erano stati allertati anche dai residenti della zona. Così hanno avviato gli accertamenti che hanno portato a individuare il responsabile che ha diffuso tramite gli altoparlanti musiche del ventennio fascista. L'uomo avrebbe usato un suo Cd.

La condanna del sindacoAll'indomani della rivolta in Rete, non si era fatta attendere la dura condanna del sindaco di Limone Piemonte, Angelo Fruttero. "Sono amareggiato - aveva commentato alla notizia dell'accaduto e alle minacce di alcuni turisti di disertare la cittadina, - siamo finiti sui giornali per il gesto di un irresponsabile".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali