FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Parma, 14 enne picchiato a scuola perché "secchione": trauma cranico e naso rotto

L’ultimo episodio di violenza, avrebbe provocato allo studente un trauma cranico e una frattura del setto nasale. La famiglia del 14enne ha sporto denuncia

bullismo bulli baby gang violenza minori picchiato botte pestaggio pugni calci
agenzia

Un 14enne di Parma sarebbe rimasto vittima di episodi di bullismo in prima superiore, preso di mira da tempo perché ritenuto un "secchione" nello studio.

L’ultimo caso di violenza - una matita piantata in testa e un'aggressione a schiaffi - lo avrebbe costretto a recarsi al pronto soccorso con una prognosi di 20 giorni a causa di un trauma cranico e una frattura del naso. La sorella del ragazzo ha raccontato alla Gazzetta di Parma che lei e sua madre si erano già rivolte alla direzione della scuola chiedendo di fermare le prepotenze che il 14enne subiva quotidianamente. Ora la famiglia ha sporto denuncia.

Bullismo, tutto quello che c'è da sapere e come affrontarlo

 

La vicenda - Il bullo di turno avrebbe colpito il 14enne con un colpo alla nuca e poi al volto facendolo cadere, una volta arrivati in classe lo avrebbe poi malmenato ripetutamente. A quel punto il personale dell’istituto ha accompagnato l’aggressore nello studio del preside, mentre la vittima è stata portata in ospedale.

Quella che lo ha costretto al pronto soccorso sarebbe solo l’ultima di una serie di violenze ai danni del ragazzo. Ora sulla vicenda indagano i Carabinieri dopo la denuncia sporta dalla famiglia.

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali