FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Palermo, la battaglia di mamma e figlio: lei sconfigge il coronavirus, lui la leucemia

Andrea ha lottato per due anni e oggi è in remissione; Benedetta, dopo un mese di ricovero, è guarita

coronavirus covid ospedale medici generica

Lei sconfigge il coronavirus, lui la leucemia. E' la battaglia di Benedetta, 40 anni, e Andrea, 9, mamma e figlio di Palermo. Ne hanno passate tante insieme, eppure non si sono mai arresi. Andrea ha lottato per due anni contro la leucemia linfoblastica e oggi è in remissione; Benedetta ha cominciato a stare male per via del coronavirus il 15 marzo, la sua situazione si è via via aggravata. E' stata in coma per 8 giorni. Dopo un mese di ricovero all’ospedale di Partinico (Palermo), è guarita. Lo riporta il Giornale di Sicilia.

Benedetta è una dei tre impiegati del call center Comdata che hanno contratto il virus a marzo. Otto giorni dopo i primi sintomi - febbre e spossatezza - le è stato fatto il tampone. E' stata prima trasferita al pronto soccorso dell'ospedale Cervello di Palermo poi al Covid-hospital di Partinico. Aveva una polmonite bilaterale interstiziale. La sua situazione si è aggravata. E' rimasta in coma per 8 giorni; quando i medici l'hanno staccata dal respiratore, ha riaperto gli occhi. 

 

Nei suoi giorni in ospedale, Benedetta ha capito ancora di più le sensazioni del figlio Andrea: "E' incredibile la forza dei bambini, forse io ne ho avuta di meno lì per lì. Quando sono precipitata nel coma ho avuto davanti a me l'oscurità - ha raccontato Benedetta al Giornale di Sicilia - La sensazione che mi rimane è di avere visto cosa c'è oltre. Ero gravissima ed ero nel panico. Mi sono rivolta a Dio e gli ho detto: ho Andrea di 9 anni, deve fare la comunione. Ho Arianna (l'altra figlia, ndr) di 5 anni, deve andare in prima elementare. Decidi tu".

 

Benedetta è stata trattata prima con l'antivirale idrossiclorochina e poi, quando è peggiorata, i medici hanno cambiato strategia e sono passati all'antireumatoide. Poi, piano piano, è arrivata la guarigione. Benedetta è stata meglio e ha potuto videochiamare i suoi figli: "Andrea è scoppiato a piangere, Arianna appresso a lui. Ero debole ma felice - ha detto Benedetta - Fate del vostro meglio per lei, diceva Andrea a chi era lì a curarmi, il mio bambino che di medici ne ha conosciuti tanti. Cosa dicono i dottori, mamma?". 

 

Poi il 2 maggio Benedetta è tornata a casa: tre tamponi negativi le hanno restituito la vita.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali