FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Omicidio Vannini, la mamma di Marco: “Presto associazione dedicata a nostro figlio"

Marina Conte a “Mattino Cinque”: “Aiuteremo i giovani a realizzare i loro sogni nel cassetto, come quelli che aveva Marco”

"Io e Valerio vogliamo riposarci, ma poi fonderemo un‘associazione dedicata a Marco". Sono le parole a "Mattino Cinque" di Marina Conte che parla a due giorni dalla sentenza di Cassazione sull'omicidio di suo figlio, Marco Vannini. "Con la fondazione cercheremo di aiutare i giovani a realizzare i loro sogni nel cassetto come quelli che aveva Marco", fa sapere Marina al fianco di suo marito Valerio. "Marco sognava di volare con le frecce tricolore - rivela la mamma - sono sicura che oggi ci sarebbe riuscito". 

Sono definitive le condanne per Antonio Ciontoli, per la moglie Maria e i due figli, Federico e Martina, per l'omicidio di Marco Vannini. La Cassazione ha confermato la sentenza dell'appello bis e, dopo 6 anni e 5 gradi di giudizio, si è fatta luce sulla morte del 21enne di Cerveteri, colpito da un proiettile nel bagno di casa dei Ciontoli la notte tra il 17 e il 18 maggio 2015.

"Giustizia è stata fatta - dichiara la mamma della vittima - adesso Marco potrà riposare in pace", conclude Marina. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali