FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nel 2013 uccise i figli dando loro fuoco, lʼex moglie: "Lʼha fatto per vendetta"

Erica Patti racconta alle Iene la storia di come il suo matrimonio si sia trasformato in incubo

"Prima li ha soffocati perché quello era il suo metodo, poi ha riempito il loro letto di benzina mettendo accuratamente anche degli stracci sotto i loro corpi ben imbevuti e gli ha dato fuoco". Questo il terribile racconto di Erica Patti, una donna vittima del marito Pasquale Iacovone, che nel 2013 a Ono San Pietro, nel bresciano, ha ucciso i suoi figli di 9 e 12 anni per vendicarsi dopo essere stato lasciato. La donna ripercorre in una lunga intervista con Nadia Toffa la sua relazione con l’ex marito: "Ascoltando storie di violenza sulle donne mi chiedevo come fanno a stare ancora con questi uomini. Ma io ero uguale. Non sono riuscita a capire il pericolo, sono stata stupida".

Erika punta poi il dito verso chi non è stato in grado di aiutarla: "C’erano tanti segnali del pericolo che correvo, ma le forze dell’ordine non mi aiutarono". Poi il tragico epilogo dopo che Iacovone riesce a portare i bimbi al mare minacciando la donna di colpirla dove le avrebbe fatto più male: "Ora li porto 15 giorni in vacanza e li ammazzo". Eppure non è bastato ai Carabinieri per fermare l’uomo. "È tutto fumo e niente arrosto", hanno risposto alla donna che oggi vive con un grande senso di colpa: "Provo odio per chi non mi ha saputo aiutare".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali