FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, rissa tra automobilisti: taxi preso a sprangate

Panico nel centrale corso Lucci: problemi di viabilità si sono trasformati in unʼaccesa lite con successiva fuga e tentato investimento. Il video postato dal consigliere regionale Borrelli

Panico per le strade centrali di Napoli in un pomeriggio di fine ottobre. In corso Arnaldo Lucci un automobilista ha preso a sprangate un taxi dopo un diverbio con il tassista per problemi di viabilità. E' poi risalito in auto e ha tentato di investire il rivale prima di darsi alla fuga. Alla scena hanno assistito dei passanti che hanno ripreso l'aggressione e inviato le immagini al consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. "Contro inciviltà e delinquenza, servono rinforzi sul territorio", è la sua richiesta diretta al ministro dell'Interno Lamorgese,

 

L'episodio, secondo Borrelli, "sintetizza in maniera perfetta l’escalation di violenza che sta caratterizzando la città, con le persone pronte a scadere nella violenza per un nonnulla”.

 

Da qui la sua rivendicazione: “Serve preservare le persone perbene da tali episodi. Occorre dunque stringere le maglie del controllo del territorio. Per farlo occorrono nuove unità. Torniamo dunque a ribadire la richiesta al ministro dell’Interno Lamorgese circa l’invio di rinforzi sul territorio per dare una risposta più efficace ai fenomeni di inciviltà e delinquenza”.

 

Nei video si vede l'automobilista che dopo aver colpito l'auto bianca, ripone la spranga usata nella sua auto, mentre la moglie discute con lui. L'aggressore riparte, tentando di investire il tassista, mentre la donna resta in strada a piedi.

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali