FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Multe ai gestori delle spiagge coi calciobalilla: sono come i videopoker, serve autorizzazione

In vigore da giugno il decreto che stabilisce come gli apparecchi da gioco (sia nuovi che vecchi) che non erogano vincite debbano comunque avere un certificato

A rischio uno dei giochi più amati dell'estate: il calciobalilla

Oltre per rullate scatta un altro divieto per i calciobalilla: non potranno essere installati se non certificati dall'Agenzia delle entrate.

E' quanto stabilisce un decreto entrato in vigore a giugno che fissa anche le sanzioni: 4mila euro per chi fa giocare su dispositivi non autorizzati. E in Puglia, per la precisione, in un lido di Santa Margherita di Savoia, è scattata la prima multa.

L'Ego-Hub


Calciobalilla come i videopoker -

Il

decreto del direttore dell'Agenzia Dogane e Monopoli del 1/06/2021

parla chiaro e dice che dal primo giugno 2022 gli apparecchi che non erogano vincite in denaro o tagliandi possono essere installati solo se dotati di un "nulla osta di messa in esercizio". Tra gli apparecchi nel mirino ricadono 

biliardi, ping pong, flipper e appunto i calciobalilla

. Stessa sorte per gli apparecchi già installati presso gli esercenti. La loro scadenza era anticipata al 30 aprile, giorno entro il quale avrebbero dovuto fare la richiesta del titolo autorizzativo all'Agenzia delle Dogane. Lo stesso iter che si fa, ma un po' più semplice, per i videopoker.



Ecco dunque che uno dei giochi di "società" ormai entrati nel costume degli italiani rischia di sparire. Il calciobalilla in spiaggia potrebbe costare caro ai gestori dei lidi. Ne sa qualcosa quello di uno stabilimento balneare di Margherita di Savoia che si è visto comminare la sanzione da 4mila euro e ha preferito togliere il gioco.



L'Agenzia delle Entrate "salverà" i calciobalilla gratuiti? -

Ma sono previste novità a breve. Nei giorni scorsi sono state presentate una interpellanza all'Agenzia delle Entrate e una interrogazione parlamentare per fare un po' di chiarezza soprattutto sui calciobalilla ad uso gratuito, soprattutto nelle spiagge, e sui giochi messi a disposizione degli utenti in circoli privati o comunque in aree non aperte al pubblico.


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali