FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Montano Lucino (CO), operaio ucciso da un lama in un allevamento | Contestata la mancanza di misure di sicurezza

L'uomo, un 64enne di Cernobbio, è deceduto lo scorso anno. Sarebbe stato ripetutamente preso a calci dall'animale. La Procura di Como ha accusato i titolari dell'azienda di omicidio colposo

 lama
Pixabay


Mauro Capicchioni è morto a causa delle ferite riportate dall'aggressione di un lama maschio, all'interno dell'allevamento della fattoria nella quale lavorava.

A confermare la causa della morte dell'operaio è stata la perizia del medico legale che ha escluso la prima ipotesi di un malore. La

Procura di Como

ha inoltre accusato i titolari dell'agriturismo, con annesso allevamento di animali, di omicidio colposo.

I fatti risalgono al 3 luglio del 2021, ma solo adesso si sono concluse le indagini. Come ogni giorno Mauro Capicchioni, 64enne di Cernobbio, si recava all'interno dei recinti degli animali della fattoria per dar loro da mangiare.

Non indossava alcun tipo di protezione

perché gli animali che si trovavano nell'allevamento erano tutti ritenuti

mansueti

. Una volta però avvicinatosi ai lama, l'esemplare maschio sembra averlo atterrato e pestato numerose volte, causandogli ferite ai polsi e a un ginocchio, ma soprattutto una

emorragia polmonare,

con alcuni colpi arrivati al petto.

Per il

medico legale

tutti i traumi nell'insieme hanno portato a un

collasso

generale. Al termine delle indagini le autorità hanno contestato agli imprenditori di non aver previsto una serie di

protezioni

 da adottare nelle situazioni di rischio di esposizione a urti e

aggressioni

di animali, come testate o morsi, a cui era esposto l'uomo. In particolare quando svolgeva le sue mansioni da solo. 

Assenti

anche sistemi di emergenza come un allarme acustico o la predisposizione di vie di fuga.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali