FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, Fabrizio Corona fa "mea culpa" sui social dopo la rissa con un imprenditore: "Non succederà più"

Lʼex re dei paparazzi precisa poi che non sarebbe coinvolto nella vicenda

Con un video pubblicato su Instagram e intitolato "Mea culpa", Fabrizio Corona chiede scusa per il diverbio poi sfociato in rissa fuori da un locale di Milano. "Succede che fai qualche cavolata perché non riesci a controllare i demoni che hai dentro", spiega l'ex re dei paparazzi ai suoi follower. Ma poi in un ultimo post, Corona mostra stralci di giornale, dove si legge che la questura esclude un suo coinvolgimento nella rissa con l'imprenditore vinicolo che l'avrebbe offeso.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

MEA CULPA. @adalet_official @carlosmariacoronareal

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) in data:

Cosa è successo?Il video della durata di pochi secondi non racconta i dettagli del fatto, riferiti invece da Dagospia. Secondo il sito, Corona era a cena con alcuni amici, tra cui il capo ultrà dell'Inter, quando è scoppiato un diverbio poi finito in rissa. Un imprenditore vinicolo avrebbe insultato suo figlio Carlos e la sua ex moglie Nina Moric. Nonostante l'ex re dei paparazzi, adesso in libertà provvisoria, affermi "mi dispiace non succederà più", non ha perso l'occasione, il giorno dopo, per sottolineare, in rosso, le parole de La Repubblica, che scrive che per "la questura non sarebbe coinvolto direttamente nella rissa".

Il ricordo della detenzioneNel video di scuse l'ex re dei paparazzi dice: "E' difficile spiegare cosa si prova dopo quasi sei anni totali di detenzione. Quando si esce e si torna alla vita normale e tutto sembra facile, succede che fai qualche cavolata perché non riesci a controllare quei demoni che hai dentro e che cerchi di tenere nascosti". Poi promette ai suoi follower che dovrà cercare "di imparare ancora un po' di cose", ma assicura "ci metto il cuore, per me, ma soprattutto per mio figlio".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali