FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, il sindaco di Pozzallo a Tgcom24: arriva gente che spaventa

Il primo cittadino del Ragusano manifesta i suoi timori sugli ultimi sbarchi: "Da qualche tempo stiamo assistendo ad un cambiamento della composizione degli immigrati"

"Mi corre l'obbligo di segnalare anomalie che possono andare a destare preoccupazioni: da qualche tempo stiamo assistendo ad un cambiamento della composizione degli immigrati". E' l'allarme del sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, a Tgcom24. Il primo cittadino ha spiegato: "Prima sbarcava povera gente che scappava per motivi politici; ora invece arrivano giovani i cui comportamenti sono al confine tra maleducazione, goliardia e strafottenza".

Ammatuna ha dunque spiegato di essersi rivolto al ministro dell'Interno Marco Minniti affinchè questa situazione possa essere monitorata: "Il fenomeno migratorio che parte dalla Tunisia desta preoccupazioni per possibili infiltrazioni di potenziali soggetti appartenenti a cellule jihadiste. Proprio tra quelli arrivati con l'ultimo sbarco, in dieci hanno tentato la fuga, e successivamente sono stati ricondotti nell'hotspot dalle forze di polizia. E' un episodio increscioso, che desta tra i miei concittadini allarme sociale e preoccupazione di cui mi faccio portavoce, in una città come Pozzallo che ha sempre affrontato la questione migranti con spirito di accoglienza".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali