FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, a 14 anni muore nel Mediterraneo con la pagella cucita addosso: la storia che commuove il web

A ricostruire la vicenda di un ragazzino del Mali la dottoressa che fa le autopsie sui corpi dei naufraghi senza nome

Migranti, a 14 anni muore nel Mediterraneo con la pagella cucita addosso: la storia che commuove il web

Dopo Aylan, il bimbo siriano arrivato cadavere sulle coste turche, un altro piccolo migrante (stavolta del Mali) riesce a commuovere l'Europa sfruttando, suo malgrado, la risonanza offerta dai social network. Non ha un nome ma di lui si conosce l'età - 14 anni - e il fatto che volesse fare bella figura nel paese che sperava lo accogliesse: prima di salire sul barcone che è naufragato nel Mediterraneo il 18 aprile del 2015, si era fatto cucire nella tasca una pagella scolastica, il bagaglio per lui più importante di qualsiasi altra cosa, il passaporto con il quale voleva mostrare di essere bravo e di avere le carte in regola per la nuova vita che sognava di iniziare.

Ad accendere i riflettori su questa vicenda è stata la professoressa Cristina Cattaneo, il medico legale che da anni si occupa di riconoscere i corpi dei migranti annegati in mare, già consulente medico della Procura per il caso Yara Gambirasio. Nel libro da lei pubblicato ("Naufraghi senza volto") riunisce le storie che ha potuto ricostruire a partire dalle autopsie fatte su decine di corpi di migranti annegati nel vano tentativo di toccare le coste europee.

Centinaia i commenti online a questa vicenda, anche grazie a una vignetta che il disegnatore Makkox ha fatto per "Il Foglio": "Uau tutti dieci. Una perla rara", dicono guardando la pagella i pesci e molluschi al ragazzino che nel disegno rivive nel fondale del Mediterraneo, nel tratteggio di Makkox.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali