FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maxitamponamenti per nebbia al Nord: un morto e decine di feriti su A1 e A22

La situazione più grave sul Brennero: coinvolti più di 100 mezzi

E' di un morto e decine di feriti il bilancio di una serie di tamponamenti causati dalla forte nebbia sulla A1 nella zona di Lodi e sulla A22 del Brennero. Entrambe le autostrade sono state chiuse per alcune ore nei tratti interessati. La situazione più grave nel Veronese, dove sono più di 100 i veicoli coinvolti. Tra i feriti, sei versano in gravi condizioni.

"La nebbia - ha detto il comandante della polstrada di Verona, Girolamo Laquaniti - è una concausa, ma non la causa. Velocità e distrazioni hanno favorito seriamente i tamponamenti". Gli incidenti più gravi sulla A22 tra Carpi (Modena) e Verona: il bilancio è di un morto, 6 feriti gravi di cui 2 in condizioni critiche, 13 con lesioni serie e 21 lievi. Le persone più gravi sono state portate nei nosocomi di Borgo Trento e Borgo Roma, a Verona, San Bonifacio, Peschiera e Mantova. A Lodi, invece, le persone rimaste ferite sono 15, nessuna in condizioni gravi. Il tratto della A1 chiuso dopo il maxitamponamento è stato riaperto poco dopo le 13.

A1, tamponamento a catena per nebbia

A22, tamponamento mortale per nebbia

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali