FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mauro Bellugi parla dopo l'amputazione delle gambe: "Senza la mia famiglia non avrei firmato per l'intervento"

Lʼex calciatore dellʼInter a "Live - Non è la dʼUrso": "Ringrazio tutta Italia per lʼaffetto pazzesco nei miei confronti"

 

"Senza mia moglie e mia figlia, forse non avrei firmato per l'intervento". Mauro Bellugi ex calciatore di Inter, Bologna, Napoli e Pistoiese, ha subito l'amputazione di entrambe le gambe come conseguenza del Covid-19 e a "Live - non è la d'Urso" ha parlato della sua drammatica esperienza: "Voglio ringraziare tutta Italia per il pazzesco affetto che ho ricevuto - ha raccontato - e poi volevo ringraziare la curva Nord dell'Inter che mi ha dedicato uno striscione fuori dall'ospedale".

 

 

Come raccontato dalla moglie Loredana e dalla figlia Giada, Bellugi era stato ricoverato in ospedale il 4 novembre scorso perche' risultato positivo al Covid-19. Le sue condizioni di salute si sono aggravate nelle ultime settimane fino a richiedere l'intervento operatorio d'urgenza per complicanze sopraggiunte in seguito. "In quei momenti ho pensato che non ero più un ragazzino, ma poi ho detto: perché non andare avanti?", ha spiegato l'ex difensore dell'Inter. "Ne vengo fuori, verrò di nuovo qui la prima volta che avrò le protesi", è stata la promessa di Bellugi a Barbara d'Urso. "Non mi è stata fatta l'anestesia totale perché avevo il Covid - ha poi aggiunto - mi hanno riempito di morfina e vedevo elefanti e bisonti che correvano in camera mia, qui sei da solo e non c'è nessuno ed è stato molto brutto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali