FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pamela, Oseghale trasferito ad Ascoli per separarlo dai presunti complici

Rimangono nel carcere di Montacuto gli altri due nigeriani, Desmond Luck e Lucky Awelima, fermati per lo stesso delitto

Pamela, Oseghale trasferito ad Ascoli per separarlo dai presunti complici

Non era opportuno che Innocent Oseghale, 29enne nigeriano in carcere per l'omicidio di Pamela Mastropietro a Macerata, rimanesse nella sezione d'isolamento del carcere di Montacuto (Ancona), che ospita gli altri due nigeriani - Desmond Lucky, 22 anni, e Lucky Awelima, 27 anni - fermati per lo stesso delitto. Sarebbe questo il motivo per il quale sabato pomeriggio Oseghale è stato trasferito nel carcere di Marino del Tronto (Ascoli Piceno).

L'indagine per la morte della 18enne romana coinvolge anche un quarto nigeriano, indagato però a piede libero.

Oseghale, che continua a sostenere di non aver ucciso Pamela, aveva avuto un secondo colloquio a Montacuto con l'avvocato Simone Matraxia di Ascoli Piceno. Nel carcere anconetano, ma nella sezione filtro, è detenuto anche Luca Traini, 28 anni, di Tolentino, autore della sparatoria messa in atto il 3 febbraio a Macerata contro migranti africani per "vendicare" Pamela.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali