FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pamela, attesa udienza convalida fermo per Oseghale a Macerata

Lʼuomo, che si dichiara innocente, si trova nel carcere di Montacuto (Ancona)

Pamela, attesa udienza convalida fermo per Oseghale a Macerata

Si tiene oggi a Macerata davanti al gip Giovanni Maria Manzoni l'udienza di convalida del fermo di Innocent Oseghale, il 29enne nigeriano accusato di aver ucciso e smembrato, il 30 gennaio scorso, il corpo di Pamela Mastropietro, la 18enne romana il cui cadavere fatto a pezzi è stato trovato in due trolley nelle campagne di Pollenza. L'uomo, che si dichiara innocente, si trova nel carcere di Montacuto (Ancona).

Assistito dall'avv. Monia Fabiani, Oseghale è accusato di omicidio, vilipendio e occultamento di cadavere. L'autopsia non ha chiarito le cause del decesso della giovane che si era allontanata il 29 gennaio dalla comunità di recupero Pars di Corridonia (Macerata) e che sarebbe entrata in contatto con Oseghale, che ha precedenti per spaccio di stupefacenti, forse per acquistare droga. La giovane potrebbe essere morta per un'overdose o uccisa e poi smembrata.


I carabinieri di Macerata, coordinati dal pm Stefania Ciccioli, sono convinti che Oseghale abbia smembrato il corpo dentro l'appartamento, forse con i grossi coltelli da cucina, tra cui una piccola mannaia, che i Ris hanno sequestrato.

Manifesta la comunità nigeriana - Intanto a Macerata, tranquilla città universitaria, si respira un clima di tensione: la comunità nigeriana locale manifesterà in piazza Battisti nel centro storico, insieme ai sindacati. Per esprimere "vicinanza alla famiglia di Pamela" e per "condannare fermamente ogni tipo di violenza e di strumentalizzazione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali