FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Corinaldo, "più presenze del consentito, ingressi in nero" | Torna libero il 17enne che avrebbe spruzzato lo spray

A fronte di una capienza delle due sale aperte di 731 persone (459 in quella principale, 272 in quella più piccola, usata per fumare), dalle indagini emerge che ci sarebbero stati molti più spettatori

Corinaldo, "più presenze del consentito, ingressi in nero" | Torna libero il 17enne che avrebbe spruzzato lo spray

La notte tra il sette e l'otto dicembre nella discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo (Ancona) ci sarebbero state molte più presenze di quanto consentito dalle norme. E' quanto emerge dalle indagini sulla morte delle sei persone schiacciate dalla calca. A fronte di una capienza delle due sale aperte di 731 persone (459 in quella principale, 272 in quella più piccola, usata per fumare), ci sarebbero stati molti più spettatori.

Tra gli elementi raccolti dagli inquirenti ci sono anche prenotazioni, braccialetti e tagliandi delle consumazioni. Si tratta di ingressi "in nero", cioè senza biglietti marcati Siae. Braccialetti e tagliandi che molti ragazzini scampati alla tragedia hanno portato ai carabinieri.

Torna libero il 17enne sospettato di aver spruzzato spray - Intanto è stato rimesso in libertà il 17enne sospettato di avere usato lo spray urticante che avrebbe provocato il fuggi fuggi e poi la calca, in cui sono morte sei persone. Il gip del Tribunale minorile di Ancona ha rimesso in libertà il ragazzo perché non c'erano i presupposti per la custodia cautelare ma ha convalidato l'arresto per una vicenda di droga.

Sciolta la prognosi per tre feriti - Sono saliti a tre i feriti, ricoverati agli Ospedali Riuniti di Ancona, per i quali è stata sciolta la prognosi. Altri tre pazienti, tutti in prognosi riservata, sono ancora in terapia intensiva.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali