FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Marche, sposo e sposa non si presentano in Comune per il matrimonio: giallo sui telefoni spenti

Eʼ successo a San Benedetto del Tronto, la cerimonia sarebbe dovuta essere officiata dal sindaco Pasqualino Piunti

Marche, sposo e sposa non si presentano in Comune per il matrimonio: giallo sui telefoni spenti

Sembra la sceneggiatura di un film, invece è tutto vero. A San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, sabato 18 maggio nella sala della giunta del Palazzo Comunale a mezzogiorno era attesa una coppia che si sarebbe dovuta unire in matrimonio davanti al primo cittadini Pasqualino Piunti. Passano i minuti ma sul posto non si presenta nessuno. A quel punto l'addetta alla segreteria, dopo le dodici, inizia a chiamare sia lo sposo che la sposa: i cellulari sono risultati spenti o irraggiungibili. La stessa cosa è successa per il personale che ha prenotato la cerimonia in comune. Matrimonio fittizio o ripensamento dell'ultimo minuto?

"Ho aspettato fino alle 13.30 in Comune, ma non si sono presentati né gli sposi né gli invitati", ci ha raccontato il sindaco Pasqualino Piunti. "Non mi è mai successa una cosa del genere. Ancora nessuno si è fatto sentire per darci spiegazioni di quanto accaduto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali