FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Luana, titolare azienda: "Assicuro il mio impegno per il suo bambino"

"Non mi sottrarrò ai miei doveri né al confronto nelle sedi appropriate", spiega la donna 

Prato, l'intera comunità piange la morte di Luana D'Orazio

"Il dramma che stiamo vivendo ci colpisce profondamente, ma voglio far sapere che intendo esprimere il mio dolore attraverso l'impegno per la famiglia di Luana e per il suo piccolo". Lo ha detto Luana Coppini, la titolare dell'azienda in cui è morta in un tragico incidente Luana D'Orazio. "Non mi sottrarrò ai miei doveri - aggiunge - né al confronto nelle sedi appropriate anche per capire come possa essere avvenuto questo dramma". 

"Fino ad ora non ho detto nulla - spiega ancora Coppini - perché di fronte ad un dramma come questo, non si può che restare senza parole, in silenzio. Ora e qui voglio esprimere solo il mio dolore assieme ai miei familiari e a tutti coloro che con me lavorano in azienda".

 

Agli indagati contestata la rimozione di una protezione Nel frattempo la titolare dell'azienda e l'addetto alla manutenzione dell'orditoio sono indagati oltre che per omicidio colposo, anche per il reato di "rimozione o omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro". Avrebbero rimosso la saracinesca protettiva al macchinario nel quale è rimasta stritolata Luana.

Luana DʼOrazio, come funziona il macchinario che lʼha uccisa

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali