FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tampona 2 giovani dopo una lite nella Bergamasca: uno è morto, lʼaltro gravissimo | Il 33enne si costituisce: arrestato

Il ragazzo al volante dellʼauto è accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso. Sul caso indaga la polizia

Tampona 2 giovani dopo una lite nella Bergamasca: uno è morto, l'altro gravissimo | Il 33enne si costituisce: arrestato

Un ragazzo morto, uno in gravissime condizioni e uno arrestato: è il tragico bilancio di un tamponamento avvenuto nelle prime ore della mattina ad Azzano San Paolo (Bergamo). La vittima è il 21enne Luca Carissimi, mentre il giovane ricoverato in terapia intensiva è il 18enne Matteo Ferrari, entrambi di Bergamo. Il 33enne al volante della vettura, che avrebbe agito volontariamente dopo una lite, si è costituito ed è stato arrestato.

Gli investigatori stanno tentando di ricostruire l'accaduto. Secondo le prime informazioni, intorno alle 4 del mattino i giovani erano appena usciti da una discoteca nei pressi di Orio al Serio (Bergamo) e viaggiavano in sella a uno scooter quando sono stati tamponati violentemente da un'auto, guidata dal 33enne di Curno.

In un primo momento l'uomo si è allontanato dal luogo dell'incidente, per poi presentarsi più tardi alla polizia. Sembra che fra i tre ci fosse stata prima una lite per futili motivi, forse degli apprezzamenti poco graditi verso una ragazza, ma questo aspetto è ancora al vaglio degli inquirenti. Il giovane al volante della vettura è stato arrestato per omicidio stradale e omissione di soccorso ed è risultato positivo all'alcol test. Dopo l'arresto ha avuto un malore ed è stato trasportato all'ospedale Papa Giovanni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali