FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Niente operazioni causa Covid, accolto l'appello di Martina: la 26enne milanese malata di tumore sarà operata a Napoli

La giovane aveva lanciato la disperata richiesta dʼaiuto tramite social

L'appello di Martina, malata di tumore, che non poteva operarsi a causa dell'emergenza Covid negli ospedali lombardi, è stato raccolto. La 26enne, che aveva affidato le sue parole ai social, sarà curata all'istituto per i tumori Pascale di Napoli. E' stato lo stesso direttore generale del nosocomio, Attilio Bianchi, a invitarla, sempre tramite social, nel capoluogo partenopeo dove potrà mettere fine alla sua odissea.

Il calvario di Martina, che tre anni fa ha scoperto di avere un tumore al colon con metastasi al fegato e che è costretta a diverse operazioni, inizia nel 2019 quando ha bisogno di nuove cure. Per l'emergenza Covid  è rimandato purtroppo anche l'ultimo intervento programmato da tempo. Né dagli ospedali le sanno dire quando potrà essere operata di nuovo. "Parlo per me - aveva scritto la 26enne su Instagram nel giorno in cui ha saputo dello stop della sua operazione - eppure credo di dar voce a tanti: ci vengono annullati gli interventi, la situazione è grave, ma non possiamo far spegnere la sanità per il Covid".

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali