FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, i carabinieri arrestano il padre violento e il figlio scrive: "Supereroi"

Il piccolo di 8 anni ha mandato un biglietto allʼArma per avere salvato la mamma dalla botte continue

Milano, i carabinieri arrestano il padre violento e il figlio scrive: "Supereroi"

Da anni vedeva il padre picchiare la sua mamma, così quando i carabinieri hanno arrestato l'uomo, un bambino milanese di 8 anni ha sentito il bisogno di scrivere un commovente biglietto di ringraziamento: "Carabinieri salvate tutto il mondo a volte sparando e parlando. Siete dei supereroi fantastici Ciao!".

Sempre secondo quanto riferito dall'Arma, nella giornata del 27 novembre i militari della Compagnia Porta Magenta sono intervenuti nell'abitazione della famiglia in via Bolla, nel popolare quartiere Gallaratese, dove l'uomo, un 31enne pregiudicato marocchino regolare in Italia, aveva preso a calci la donna, una 26enne italiana, che, dopo anni di violenze e sopprusi, aveva finalmente trovato il coraggio di chiedere aiuto e di denunciarlo.

Trasportata all'ospedale San Carlo, ha ricevuto dai sanitari una prognosi di 30 giorni. Le violenze si consumavano con frequenza anche il presenza del piccolo e di una sorellina di un anno e mezzo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali