FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maxi furto a Milano, saccheggiata la casa dellʼex sindaco Giuliano Pisapia

I ladri hanno portato via gioielli e soldi per un totale di 300 mila euro. Solo qualche mese fa era toccata la stessa sorte al primo cittadino Giuseppe Sala

Brutta sorpresa per l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, che di ritorno da un weekend fuori casa con la moglie si è ritrovato l’appartamento svaligiato dai ladri. I malviventi, ancora non identificati, hanno rubato gioielli e denaro per un valore totale di 300 mila euro, secondo quanto riporta il Corriere della Sera. Ma i politici di Milano non sono nuovi a questo tipo di esperienze. A giugno l’attuale sindaco milanese, Giuseppe Sala aveva subito un colpo simile.

Pisapia rientrando nel suo appartamento ha trovato la serratura della porta forzata e la cassaforte vuota. La polizia scientifica sta ora controllando le telecamere di sorveglianza delle zona. Il colpo è stato messo in atto la notte tra sabato e domenica: l’ex sindaco aveva dimenticato di installare l’allarme antifurto, quindi i ladri hanno avuto tutto il tempo per andare alla ricerca della cassaforte e trovare il modo di aprirla. 

Poche settimane fa, una banda di rapinatori era entrata anche nell’appartamento milanese di Dori Ghezzi, vedova di Fabrizio De André. Qui però i malviventi sono fuggiti a mani vuote dopo che una vicina, sentendo rumori sospetti, aveva allertato il 112.  

In questi casi, però, è difficile credere che i ladri conoscano la fama delle loro vittime. Infatti nessun documento è stato trafugato dalla casa di Pisapia, come in quella di Sala, dove i delinquenti, una banda di ragazze rom, aveva rubato "solo" borse di lusso e un Rolex.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali