FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lodi, bimbi esclusi da mensa scolastica: ora serve il certificato del Consolato di appartenenza

Ora i migranti dovranno richiedere al Consolato di certificare lʼimpossibilità di rilasciare lʼattestato richiesto dal Comune per accertare che non posseggano proprietà nel loro Paese dʼorigine

Lodi, bimbi esclusi da mensa scolastica: ora serve il certificato del Consolato di appartenenza

Dopo le proteste per il regolamento del Comune di Lodi che aveva di fatto estromesso circa 200 bambini dalle agevolazioni sul prezzo della mensa a scuola, la giunta guidata dal sindaco leghista Sara Casanova ha varato le nuove linee guida che in qualche modo ammorbidiscono i criteri per accertare che i migranti non posseggano proprietà nel loro Paese d'origine. Ora sarà il Consolato a dover dichiarare l'impossibilità di rilasciare l'attestato.

Autocertificazione accompagnata dalla dichiarazione del Consolato - L'autocertificazione varrà, infatti, se è accompagnata da una dichiarazione resa dalla rappresentanza diplomatica che attesti l'impossibilità per quel Paese di rilasciare le certificazioni necessarie, o che attesti che la certificazione relativa ai beni immobili (o ai redditi e ai beni mobili) è limitata soltanto ad una porzione di territorio perché non esiste un elenco ricognitivo dell'intero territorio nazionale.

Nel caso dei Paesi che hanno sottoscritto la convenzione dell'Aia, sarà valida un'apostille (ovvero una certificazione che convalida sul piano internazionale gli atti). Se non è indicata una data di validità della certificazione, il certificato sarà ritenuto valido per diciotto mesi dalla data di rilascio da parte della competente autorità straniera, con possibilità di "proroga" fino alla conclusione del servizio per la fruizione del quale è stato prodotto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali