FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Donna morta ritrovata in una cava nel Milanese, arrestato lʼex e un complice

Marcone avrebbe confessato: Gabriella Fabbiano, 43 anni, sarebbe stata uccisa al culmine di una lite scoppiata per gelosia

Donna morta ritrovata in una cava nel Milanese, arrestato l'ex e un complice

Arrestate due persone per l'omicidio di Gabriella Fabbiano, la 43enne uccisa con un colpo di pistola e ritrovata senza vita nel laghetto di una cava a Cernusco sul Naviglio, nel Milanese. In manette Mario Marcone, l'uomo di 42 anni che aveva avuto una relazione con la vittima e che era già stato indagato nei giorni scorsi, e un suo amico Fabrizio Antonazzo.

Antonazzo, 60enne di Cernusco sul Naviglio, avrebbe aiutato Marcone a far sparire il cadavere della donna, inoltre è accusato di concorso in porto illegale di armi e favoreggiamento personale.

Il killer ha confessato: "Uccisa dopo una lite scoppiata per gelosia" - Secondo quanto emerso, Marcone ha confessato. Ha raccontato che l'omicidio è avvenuto all'interno del suo appartamento la sera del 30 novembre al termine di una lite scoppiata per gelosia. A mettere gli inquirenti sulle sue tracce già nei giorni scorsi erano state le tracce di sangue trovate in casa e nella sua auto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali