FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Donna brutalmente picchiata senza motivo, arrestato un fabbro nel Milanese

Lʼinspiegabile aggressione a Pregnana Milanese. La vittima, sotto shock, ha riportati seri traumi al torace

Donna brutalmente picchiata senza motivo, arrestato un fabbro nel Milanese

Una donna di 43 anni è stata brutalmente picchiata da un uomo, che abita nella palazzina dove la vittima gestisce un negozio di fiori, a Pregnana Milanese (Milano). L'aggressore, un fabbro di 57 anni conosciuto per le continue liti nel condominio, si è introdotto nel suo negozio colpendola e fratturandole due costole. La 43enne è stata ricoverata. Il 57enne è stato arrestato con l'accusa di violazione di domicilio e lesioni personali.

L'uomo ha visto che la porta sul retro del negozio di fiori era aperta e si è fiondato dentro, poi si è scagliato contro la proprietaria colpendola al volto fino a farla cadere.

Calci con le scarpe antinfortunistiche - E poi calci al corpo con indosso le scarpe antinfortunistiche, fino a romperle due costole. Seduto sopra di lei a cavalcioni, una mano sulla sua bocca per impedirle di urlare, l'ha infine tramortita con pugni al volto.

"Io non abito neanche qui, non abito qui", avrebbe ripetuto la negoziante sconvolta e tra le lacrime ai soccorritori e ai carabinieri, chiamati da un residente che, sentendo del trambusto, è entrato ad aggressione ancora in corso. "Il prossimo sei tu", avrebbe quindi detto il 57enne al vicino scappando prima che i militari lo fermassero.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali