FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Delitto di Gorlago, lʼamante killer parla dal carcere: "Vorrei essere morta io"

"Vorrei sparire, non doveva andare così e temo di non tornare più a casa". Poi il pensiero ai figli: "Spero che nessuno li disturbi"

"Vorrei essere morta io, vorrei svegliarmi come in un film e tornare indietro di una settimana". A parlare è Chiara Alessandri, la 43enne accusata dell'omicidio di Stefania Crotti, uccisa a Gorlago nella Bergamasca e poi abbandonata a Erbusco, nel Bresciano, dove il corpo è stato trovato carbonizzato. "Non doveva andare così", dice dal carcere di Verziano, a Brescia, secondo quanto riportato da Qn. "Vorrei sparire, temo di non tornare più a casa".

"So che devo dimostrare quello che ho fatto e quello che non ho fatto", dice Chiara Alessandri, che ha confessato di aver ucciso la rivale in amore ma continua a negare di averne bruciato il corpo. Il suo pensiero dal carcere, da cui è convinta di non uscire mai più, va ai suoi tre figli: "La prima persona con cui vorrei parlare è mia madre, per sapere cosa sanno e cosa non sanno i bimbi della mia situazione".

"Se mi focalizzo sulle cose concrete, sulla vita quotidiana dei miei figli, su quello che devo fare, mi sento ancora io. Appena non penso più alle cose concrete, sono una persona senza identità e divento quella che viene raccontata", aggiunge tra le lacrime. "Ho pensato a Stefania e vorrei essere al suo posto e che lei non fosse nel mio", ribadisce.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali