FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, Bergamo tira un sospiro di sollievo: vuoto il pronto soccorso dell'ospedale

Si accende la speranza al Papa Giovanni XXIII e i suoi operatori sanitari "tornano a respirare" dopo un mese e mezzo di emergenza

coronavirus, ospedale, bergamo, pronto soccorso, papa giovanni XXIII

Dopo la foto della chiesa del cimitero senza più bare, Bergamo torna a tirare in sospiro di sollievo nella bufera che l'ha travolta in piena emergenza coronavirus. Stavolta la buona notizia arriva dal pronto soccorso dell'ospedale Papa Giovanni XXIII che è vuoto. Dopo settimane invivibili tra quelle sale e quei corridoi per i tanti malati di Covid-19, ora anche gli operatori sanitari commentano: "Torniamo a respirare".

Così se gli ultimi numeri riaccendono la speranza (sabato sono stati 39 i deceduti e il numero dei positivi ricoverati è stato di 298, mentre si era arrivati anche a 500), la città continua a stringersi con tante iniziative intorno a medici e infermieri impegnati in prima linea. 

 

L'ultima sono 160 buoni cena per medici, infermieri e operatori sanitari donati da RistorantiBergamo a favore proprio di chi lavora all'ospedale Papa Giovanni XXIII. I buoni sono validi per due persone per una cena o un pranzo in 32 dei locali aderenti al gruppo bergamasco nato per creare iniziative enogastronomiche e culturali sul territorio.

 

"Loro sono i nostri eroi e abbiamo pensato di ringraziarli con il nostro cibo, con quello - dice l'associazione - che possiamo donare: una serata per due nei nostri ristoranti quando sarà possibile riaprire i locali e la situazione sarà più tranquilla". E forse quella data non è più troppo lontana.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali