FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brescia, truffa in nome di Nadia Toffa: la polizia denuncia due persone

Lʼillecito è stato commesso da un uomo e una donna ai danni di parroci: millantando donazioni da parte della famiglia della Iena, chiedevano una somma per sbloccare lʼeredità

Due persone sono state denunciate dalla polizia postale di Brescia per una truffa compiuta nel nome di Nadia Toffa, l'inviata de "Le Iene" morta a 40 anni dopo una lunga lotta contro il cancro. La coppia aveva contattato alcuni parroci della diocesi di Brescia comunicando la volontà della famiglia Toffa di donare 100mila euro alla Chiesa. Veniva poi chiesto di "sbloccare" l'eredità attraverso il versamento pari al 5% della donazione.

La coppia, formata da un italiano e da una cinese con precedenti, fornivano ai sacerdoti i contatti di uno studio notarile per avviare le pratiche. Il tutto, però, dietro versamento di qualche migliaia di euro.

 

Uno dei conti correnti degli indagati è stato bloccato fino al termine dell'indagine e i soldi disponibili sono stati "congelati" in attesa di essere restituiti ai due parroci che sono caduti nel tranello. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali