FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

A Milano, Monza e Como sciopero dei mezzi pubblici. E da lunedì scatta lʼaumento dei biglietti

Giornata di disagi per lo stop dei mezzi di superficie e delle metropolitana. Nel mirino dei sindacati la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm. E dal 15 luglio entra in vigore il nuovo sistema tariffario

A Milano, Monza e Como sciopero dei mezzi pubblici. E da lunedì scatta l'aumento dei biglietti

Giornata di disagi per chi usa i mezzi pubblici a Milano, Monza e Como per lo sciopero proclamato da Cub Trasporti, la Confederazione unitaria di base. A Milano il personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana incrocia le braccia dalle 8.45 fino alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio.

Monza - Non è solo Milano, dunque, a dover affrontare una giornata di disagi per lo sciopero dei mezzi. La protesta, infatti, riguarda anche Monza per quanto riguarda le linee gestite da Net: l'agitazione è prevista dalle 9 alle 11.50 e dalle 14.50 al termine del servizio, come spiegato da Atm. Si ferma anche il servizio extraurbano dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. 

Como - A Como lo sciopero del personale viaggiante della funicolare di Como-Brunate è previsto dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 fino al termine del servizio. 

I motivi dello sciopero - La protesta, indetta dalla confederazione unitaria di base Cub, mette nel mirino la liberalizzazione, la privatizzazione e la finanziarizzazione del trasporto pubblico locale milanese e dell'hinterland contro le gare d'appalto dei servizi attualmente gestiti del Gruppo Atm e per la reinternalizzazione dei servizi ceduti in appalto e sub-appalto anche complementari al trasporto. I sindacati protestano anche per la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm.

Milano, dal 15 luglio scattano le nuove tariffe - A Milano, inoltre, sta per entrare in vigore il nuovo sistema tariffario. Dal 15 luglio per viaggiare in città e nei 21 comuni confinanti il ticket costerà 2 euro (contro l'attuale costo di 1,5 euro). Nelle altre zone, invece, gli aumenti saranno progressivi in base ai chilometri percorsi (la città e l'hinterland sono state ridisegnate in nove cerchi concentrici). 

Come cambiano i prezzi - Il biglietto giornaliero costerà 7 euro mentre ne verrà introdotto anche uno nuovo pensato soprattutto per chi resta in città pochi giorni: un biglietto da 12 euro valido per tre giorni. Il carnet che consente di effettuare 10 viaggi passa a 18 euro. Novità anche gli abbonamenti: eliminato entro i confini di Milano il settimanale, resta il mensile che passa da 35 a 39 euro per viaggiare entro i confini di Milano. Il prezzo dell'abbonamento annuale invece resta di 330 euro.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali