FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Il carcere è eccessivo, Formigoni va liberato", 3mila firme per chiedere la grazia per lʼex governatore

Lʼex presidente della Regione Lombardia sta scontando in carcere la condanna a 5 anni e 10 mesi per corruzione nellʼambito dellʼinchiesta San Raffaele-Maugeri

"Il carcere è eccessivo, Formigoni va liberato", 3mila firme per chiedere la grazia per l'ex governatore

Più di 3mila firme sono state raccolte in pochissimo tempo per chiedere al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la grazia per Roberto Formigoni, ex governatore della Lombardia condannato a 5 anni e 10 mesi per corruzione nell'ambito dell'inchiesta San Raffaele-Maugeri e dal 22 febbraio nel carcere di Bollate (Milano). L'iniziativa è di Angelo Cenicola, imprenditore emiliano, consulente aziendale e amico dell'ex presidente.

"Nessuno contesta la legittimità delle sentenze, ci mancherebbe - ha spiegato Cenicola a Il Giornale - ma appare spropositato il carcere, introdotto anche per i condannati ultrasettantenni come Formigoni, con il decreto Spazzacorrotti". L'imprenditore ha così deciso di fondare un gruppo Facebook dal nome "Roberto Formigoni libero" per raccogliere le firme da presentare poi al Capo dello Stato per chiedere la grazia per l'ex governatore. 

A parte pochi commenti di disapprovazione, molti utenti sono dalla parte di Formigoni. Considerano infatti la detenzione carceraria troppo dura, alcuni addirittura "una vendetta", e ricordano con nostalgia il "sistema sanitario virtuoso" messo in piedi proprio dall'ex governatore. "La sanità lombarda è peggiorata - si legge -. Ma si ricordano solo gli errori".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali