FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Savona, uccide la moglie e tenta il suicidio: in casa cʼerano anche i due figli

La tragedia è avvenuta a Boissano, al culmine di una lite, I piccoli, di 12 e 10 anni, sono stati portati al pronto soccorso pediatrico

Un uomo di 47 anni, Matteo Buscaglia, ha ucciso la moglie 42enne Roxana Karin Zenteno e subito dopo ha tentato di togliersi la vita tagliandosi le vene a Boissano, in provincia di Savona. Ad avvisare i soccorsi e le forze dell'ordine è stato un amico, contattato dall'uomo subito dopo il gesto. La donna sarebbe morta soffocata con un sacchetto di plastica. I figli della coppia, un bimbo di 12 e una bimba di 10, erano in casa al momento della tragedia.

I piccoli sono stati portati al pronto soccorso pediatrico: secondo gli investigatori, al momento del delitto stavano dormendo e, dunque, non si sarebbero accorti di nulla. Alla base dell'omicidio, compiuto in camera da letto, un banale litigio tra i due coniugi.

L'uomo è stato trovato sanguinante nella cantina dell'abitazione: soccorso dal 118, è stato trasportato all'ospedale Santa Corona di Savona in gravi condizioni. Il piccolo centro del Savonese è sconvolto. Il sindaco Rita Olivari si è detto turbato: "E' una tragedia, li conoscevo come una famiglia normale".

Savona, uccide la moglie e tenta il suicidio: il luogo della tragedia

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali