FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ponte Genova, Bucci: "Percorribile dal 15 aprile 2020, a marzo via ai lavori"

Gli impalcati saranno pronti alla fine del 2019. Poi ci saranno i collaudi. Fincantieri: "Non ci saranno ritardi"

"Il ponte dovrà essere visibile, almeno per quanto riguarda gli impalcati, a fine 2019 e dovrà essere percorribile dal 15 aprile del 2020". Lo ha affermato il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione del viadotto Polcevera, Marco Bucci, in occasione della firma del contratto unico per l'affidamento dei lavori. "Il 31 marzo resta la data in cui inizia la ricostruzione, che avverrà contemporaneamente ai lavori di demolizione", ha aggiunto.

Dopo la consegna dell'intera opera, precisa Bucci, "bisognerà fare i collaudi" e infine le auto potranno viaggiare. La tabella di marcia dei lavori è stata esposta da Bucci alla conferenza stampa a Palazzo Tursi, in occasione della firma del contratto per la demolizione e ricostruzione del viadotto.

Genova, il ponte "rifatto" da Renzo Piano: "Durerà mille anni"

Un ponte sicuro, facile da mantenere, che "dovrà durare mille anni" e bello, di "una bellezza genovese, che vada oltre ogni retorica e rappresenti il modo di essere di questa città": così sarà il nuovo viadotto sul Polcevera. Lo dice l'architetto e senatore a vita Renzo Piano dopo l'ufficializzazione della cordata che ricostruirà il ponte di Genova ispirandosi al suo progetto. Per Piano il commissario, il sindaco Marco Bucci, ha ritagliato il ruolo di supervisore: "Lo faccio a titolo gratuito".

leggi tutto

Il 31 marzo, giorno in cui si apriranno i lavori, "da una parte inizierà la demolizione e dall'altra cominceremo le costruzioni in accordo a quello che avevamo detto - ha continuato ancora Bucci -. Le date sono confermate. Vogliamo rispettare i tempi e vogliamo che sia un'opera di cui si ricorderanno non solo a Genova ma anche in tutta l'Italia".

Nuovo ponte di Genova, la firma del contratto

Fincantieri: "Non ci saranno ritardi" - Sempre alla cerimonia per la firma del contratto unico di affidamento dei lavori, l'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono è intervenuto sulle eventuali penali previste in caso di ritardo dei lavori "rubando" il microfono al sindaco, a cui era stata rivolta una domanda sulla questione. Fincantieri è nel consorzio che si occuperò della ricostruzione del viadotto e la questione penali sarebbe stata alla base della rinuncia a portare avanti i cantieri da parte dell'azienda Vernazza, una delle società che componevano l'associazione temporanea di imprese che si è aggiudicata la demolizione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali