FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ponte di Genova, da Autostrade 50 milioni per i familiari delle vittime

Il commissario Bucci: "Via al cantiere, il ponte sarà pronto per fine 2019. Impegni rispettati, costerà 19 milioni"

Autostrade ha stanziato un risarcimento di 50 milioni per i familiari delle vittime del crollo del ponte Morandi di Genova. La valutazione tiene conto dell'età, dei danni morali, della cerchia relazionale e dell'apporto economico di cui molte famiglie si sono trovate all'improvviso prive. Ciascun familiare diretto, comunque, riceverà tra i 150mila e i 300mila euro. I familiari delle vittime rinunciano così a costituirsi parte civile al processo.

Quasi la metà dei 50 milioni stanziati sono già stati erogati, dal momento che l'accordo è stato sottoscritto finora da 138 persone. La valutazione si basa su alcuni coefficienti fissati dal tribunale di Milano e calibrata al dettaglio sulle singole posizioni, tenendo conto in primo luogo dell'età e dei danni morali, della cerchia relazionale, dell'apporto economico di cui molte famiglie si sono trovate all'improvviso prive.

Toti: "Scontato il ricorso dell'Aspi, ma i lavori vanno avanti" - Il governatore della Regione Liguria giovanni Toti commenta il ricorso di Autostrade contro il decreto che la esclude dai lavori per la ricostruzione del ponte dicendo che "era scontato. E' evidente che Aspii non avrebbe vissuto bene l'impianto del decreto. Non vi è sospensiva, quindi i lavori andrannoa vanti. Trovo che questa scelta vada nella direzione del dialogo e della vicinanza a questa città. Vedremo che cosa decideranno i magistrati, incrociamo le dita e tratteniamo il fiato".

"Alla fine - ha sottolineato Toti - è l'autorità giudiziaria, come è giusto che sia, che deciderà qual è il percorso. D'altra parte era abbastanza chiaro che questo sarebbe successo, non ci voleva un profeta particolarmente acuto. Ho sempre sostenuto che una strada diversa ci avrebbe consentito di procedere speditamente e senza rischi".

Il commissario Bucci: il nuovo ponte costerà 19 milioni - Pubblicato sul sito del commissario il decreto di affidamento dei lavori di demolizione, ma anche rimozione, smaltimento e conferimento in discarica dei materiali di risulta del viadotto Polcevera. "Il valore dell'appalto - si legge - per corrispettivo a corpo, tutto compreso e nulla escluso, fisso e immutabile, è pari a euro 19 milioni al netto dell'iva". Il commissario Bucci ha sottolineato che i lavori andranno avanti 24 ore su 24, "ma non ci saranno deroghe sull'inquinamento acustico e ambientale perché i genovesi hanno già pagato abbastanza". 

Rispettati tempi e impegni - "Abbiamo rispettato l'impegno che ci siamo presi con i genovesi e da domani partiranno i cantieri che porteranno alla demolizione di ponte Morandi", ha aggiunto il commissario per la ricostruzione del viadotto. "Un passo fondamentale che dimostra come vogliamo mantenere fede alla promessa fatta: quella di avere il ponte nuovo pronto per la fine del 2019". Bucci ha concluso dicendo: "Da manager ho fatto negoziazioni molto più difficili di questa, come in tutte ci sono discussioni, alti e bassi, è stato tutto normale abbiamo parlato con aziende di altissimo livello in Italia, e questo è l'importante".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali