FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Genova, crollo del ponte Morandi: venti persone indagate, anche Autostrade

Le accuse sono omicidio colposo plurimo, disastro colposo e omicidio colposo stradale plurimo. Il premier Conte: "Non faremo sconti"

Per il crollo del ponte Morandi, la Procura di Genova ha iscritto nel registro degli indagati venti persone e la società Autostrade per responsabilità dell'ente. Le accuse sono omicidio colposo plurimo, disastro colposo e omicidio colposo stradale plurimo. La società risponde di omicidio colposo plurimo aggravato dal mancato rispetto della normativa anti infortunistica.

"Non faremo sconti a un concessionario dopo una simile tragedia", ha affermato il premier Giuseppe Conte. "Non posso dire oggi che si va verso la nazionalizzazione. A noi interessa tutelare a pieno il patrimonio dello Stato e avere massime garanzie di tutela dell'incolumità dei cittadini. Se questo avverrà attraverso la nazionalizzazione o una nuova gara con condizioni contrattuali diverse lo vedremo".

Toti: "Spero tempi brevi per il decreto Genova" - Intanto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha invocato "tempi brevi" per l'attuazione del "decreto Genova". "Ho sentito autorevoli esponenti di governo parlare di giorni e non di settimane, mi auguro che sia così", ha dichiarato il governatore.

Sms sul rischio tiranti pochi giorni prima del crollo - Pochi giorni prima del crollo, i tecnici di Autostrade in alcuni sms e chat parlavano della "criticità" della struttura, in particolare della "preoccupazione per la tenuta degli stralli". E' quanto emerge da alcune conversazioni salvate nei cellulari sequestrati dalla Procura. I messaggi risalgono a prima del 14 agosto, giorno della tragedia, e sono parte di conversazioni tra ingegneri che i pm stanno cercando di contestualizzare per capire se si riferiscono ai tiranti poi coinvolti nel crollo e, dunque, se Autostrade fosse consapevole dell'effettiva situazione di rischio del ponte. Il cedimento di un tirante è considerata in particolare, anche grazie ad alcune testimonianze, la causa pià probabile del crollo del ponte.

Il documento inedito - Intanto in un video inedito reperito dalla trasmissione di Rete4 "Quartogrado" si vede a occhio nudo una crepa orizzontale su un pilastro: il collasso del viadotto iniziò da qui?

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali