FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Siccità a Roma, avviso di garanzia al presidente di Acea

Presentate due denunce contro il numero uno della municipalizzata romana, Paolo Saccani. Lʼiscrizione nel registro degli indagati è "un atto dovuto"

Siccità a Roma, avviso di garanzia al presidente di Acea

Il presidente di Acea Ato2 è stato raggiunto da un avviso di garanzia per inquinamento ambientale nell'ambito dell'inchiesta sulla captazione dell'acqua dal lago di Bracciano. Contro il numero uno della municipalizzata romana, Paolo Saccani, sono state presentate, da un parlamentare e da alcuni sindaci della zona, due denunce che riguardano la criticità del bacino laziale. La procura di Civitavecchia ha delegato le indagini ai carabinieri del Noe di Roma.

Perquisita la sede di Acea - I carabinieri del Nucleo operativo ecologico della Capitale hanno eseguito una serie di acquisizioni nella sede di Acea a piazzale Ostiense per sequestrare la documentazione relativa alla captazione di acqua dal bacino del lago di Bracciano. L'operazione è stata disposta dalla procura di Civitavecchia in seguito al forte abbassamento del livello del lago stesso negli ultimi tempi.

Iscrizione nel registro degli indagati è "atto dovuto" - Gli accertamenti sono stati sviluppati sulla base di una serie di esposti presentati nelle scorse settimane, a cominciare da quello riferibile ai comitati cittadini di Bracciano e Martignano, ma anche degli amministratori locali. L'iscrizione del rappresentante legale della società - si sottolinea - è stato un "atto dovuto".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali