FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, Raffaele Marra condannato a 3 anni e mezzo per corruzione

Al centro della vicenda una tangente di 370mila euro. La difesa dellʼex capo del personale del Campidoglio ha sempre sostenuto che si fosse trattato di un "prestito"

Roma, Raffaele Marra condannato a 3 anni e mezzo per corruzione

Raffaele Marra, ex capo del personale del Comune di Roma, è stato condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione dalla II sezione penale del Tribunale di Roma. Marra era a processo con l'accusa di corruzione. Ufficiale della guardia di finanza fino al 2006 e successivamente funzionario pubblico, era stato arrestato due anni fa per aver intascato una tangente, utilizzata poi per comprare un appartamento.

I giudici hanno disposto anche un risarcimento di 100mila euro in favore di Roma Capitale e hanno dichiarato estinto il rapporto con la pubblica amministrazione e la confisca dell'appartamento in zona Prati Fiscali al centro della vicenda.

I fatti - Nel procedimento era coinvolto anche il costruttore Sergio Scarpellini morto il 20 novembre scorso. Secondo l'accusa, Scarpellini avrebbe dato nel 2013 quasi 370mila euro a Marra, all'epoca direttore dell'ufficio politiche abitative. Nel 2009 c'era poi stato un altro "regalo" del costruttore a Marra: un appartamento in zona Eur, ottenuto con uno sconto di mezzo milione di euro.

La tesi della difesa: un prestito fra amici - Quella che è stata ritenuta dai  giudici una tangente, per la difesa di Marra sarebbe stato invece un prestito. Secondo Scarpellini, entrambe le cose: in sede di interrogatorio l'immobiliarista,  aveva ammesso di aver pagato per non scontentare il potente funzionario del Comune. 

Corruzione, Marra condannato a tre anni e sei mesi

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali