FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, ciclista investito da un tir: uno sciacallo gli ruba il portafogli

Dal marsupio incustodito un passante ha sottratto il bancomat della vittima, incassando 500 euro in due tranche

Sciacallo senza pietà. Solo così si può definire la persona che ha rubato il portafogli di un ciclista investito e ucciso venerdì a Roma, sulla Tiburtina. Nel tragico impatto il marsupio della vittima è volato via e un passante ha pensato bene di approfittarne, andando al bancomat per incassare 500 euro. Una vicenda orrenda su cui sono ora in corso le indagini delle autorità per capire chi abbia potuto osare tanto di fronte a una simile tragedia.

Mentre l'autista si è fermato, sotto shock, invocando aiuto, prima che sul posto arrivassero i soccorsi, lo sciacallo ha visto il portafogli sul bordo della strada e senza esitazione l'ha preso scappando via. "Come si può derubare così un uomo che sta morendo?", si chiede Giuseppe, il suo migliore amico, secondo quanto riporta il Messaggero.

Il furto del portafogli e dei relativi documenti al suo interno ha inoltre impedito per ore di dare un nome a quel corpo che giaceva sotto a un camion. La sua identità era stata rubata insieme alla carta di credito da quell'uomo o da quella donna, ora ricercati, che a dieci minuti dalla morte di Fulvio, infermiere stimato, ha avuto effettuato due diversi prelievi da 250 euro al bancomat di via dei Monti Tiburtini, trovando probabilmente il pin della carta tra i foglietti e le foto che Fulvio aveva nel portafogli.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali