FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il Tar del Lazio restituisce la scorta al capitano Ultimo

Il tribunale ha accolto il ricorso presentato dal colonnello del Noe Sergio De Caprio contro il ministero dellʼInterno per lʼannullamento

Il Tar del Lazio restituisce la scorta al capitano Ultimo

Il Tar del Lazio ha restituito la scorta al colonnello Sergio De Caprio, il capitano Ultimo che arrestò Totò Riina. Il Tribunale amministrativo regionale ha infatti accolto il ricorso presentato da De Caprio contro il ministero dell'Interno per l'annullamento, previa sospensiva, di tutti gli atti relativi alla revoca della misura di protezione disposta il 3 settembre. Il ricorso verrà trattato nel merito l'11 giugno.

Secondo i giudici amministrativi "al sommario esame proprio della presente fase" di giudizio, "si ravvisano i presupposti per l'accoglimento dell'istanza, dovendosi assegnare preminenza, allo stato, nel bilanciamento degli opposti interessi, al mantenimento del dispositivo di tutela in favore" del Capitano Ultimo, "nelle more della decisione sul merito del ricorso".

Il Tar ha quindi sospeso l'efficacia di tutti gli atti riguardanti la revoca della scorta al colonnello del Noe, compreso il provvedimento con cui è stata rigettata la domanda fatta dall'ufficiale al prefetto di accesso agli atti. Proprio martedì la questione della scorta di Ultimo era tornata alla ribalta: a ridosso della casa famiglia fondata dal colonnello e gestita da un'associazione di volontari è stata infatti incendiata una vettura risultata rubata. Secondo alcuni si è trattato di un avvertimento, considerate le numerose minacce ricevute da De Caprio negli anni da parte di Cosa Nostra, e sia i suoi sostenitori sia alcuni esponenti politici avevano chiesto la riassegnazione del dispositivo di protezione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali