FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tolta la scorta al capitano Ultimo, sui social scoppia la polemica | Rita dalla Chiesa: "Saviano sì e lui no?"

Forza Italia chiede lʼimmediato intervento di Salvini: "La mafia non uccide solo dʼestate"

Tolta la scorta al capitano Ultimo, sui social scoppia la polemica | Rita dalla Chiesa: "Saviano sì e lui no?"

Sergio De Caprio, conosciuto come il "capitano Ultimo", dal prossimo 3 settembre non avrà più la scorta. L'uomo che nel 1993 arrestò il boss dei boss di Cosa Nostra, Totò Riina, non sarà più sotto protezione. E sui social scatta subito la polemica anche grazie a Rita dalla Chiesa che in maniera provocatoria ha domandato: "Perché Saviano sì e lui no?".

"In questo foglio c'è scritto che, dal 3 settembre, verrà tolta la scorta al Capitano Ultimo. A colui che arrestò Totò Riina. Il 3 settembre venne anche ucciso mio padre. Ministro Matteo Salvini lei sa di questa aberrante decisione? La scorta a Saviano sì, e a Capitano Ultimo no?". Questo lo sfogo di Rita Dalla Chiesa su Facebook, allegando la foto della parte di un provvedimento di revoca della scorta al colonnello Sergio De Caprio.

Ed è Forza Italia a fare quadrato per spingere l'intervento di Salvini. "Caro Matteo Salvini - scrive Giorgio Mulè deputato e portavoce dei gruppi di Forza Italia alla Camera e al Senato - siccome la mafia non uccide solo d'estate e se ti condanna a morte la sentenza non viene mai annullata, usa la santa cortesia di provvedere subito alla sicurezza di Ultimo. Revocare la protezione a chi arrestò Riina è da vigliacchi".

"Se fosse vero - fa eco la deputata azzurra Deborah Bergamini - che fra pochi giorni tolgono la scorta al Capitano Ultimo - mentre continuano a concederla a Saviano - vorrebbe dire che viviamo in uno Stato che non sa essere Stato. Matteo Salvini può evitare questa ingiustizia".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali