FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

La mamma del piccolo Alex: "Noi testimoni del successo di scienza, solidarietà e amore"

Con una lunga lettera e una foto, i genitori del bimbo affetto da una malattia genetica rara ringraziano tutti coloro che li hanno aiutati

La mamma del piccolo Alex: "Noi testimoni del successo di scienza, solidarietà e amore"

"Tante volte mi sono chiesto perché a me, cosa avessi fatto di male per meritarmi tutta questa sofferenza, e solo ora l’ho capito: dovevo essere testimone del successo della scienza, del trionfo della solidarietà, del primato dell’amore e della vittoria su di una malattia genetica rara come la Linfoistiocitosi Emofagocitica che mi voleva strappare da tutti voi", queste le parole che i genitori del piccolo Alex - Alessandro Maria Montresor, il bimbo sottoposto un mese fa a un trapianto di cellule staminali emopoietiche da genitore - hanno voluto affidare a Facebook per ringraziare tutti coloro che durante questo difficile periodo hanno aiutato la loro famiglia. Ora che l’intervento è riuscito, i due hanno pubblicato una lunga lettera, scritta in prima persona, come se a parlare a cuore aperto fosse proprio Alex.

Dopo l’appello dei genitori per trovare un donatore, si èera avviata una vera e propria gara di solidarietà per trovare un midollo compatibile. Una mobilitazione che ha colpito i genitori del piccolo Alex.

La lettera - "Ciao a tutti, adesso che con mamma e papà siamo più che mai pronti ad affrontare anche questa seconda fase del percorso trapiantologico, ritenevamo doveroso ringraziare, una ad una, tutte le persone che abbiamo conosciuto nella nostra avventura e che ci hanno donato un sorriso, regalato una speranza ed insegnato che si deve sempre lottare anche quando la vita cerca sempre di buttarti al tappeto continuando ignobilmente a riservarti prove difficilissime - si legge sulla pagina Facebook "Alessandro Maria" - La forza che ci avete trasmesso con i vostri messaggi, con le vostre preghiere, con i vostri sorrisi e con i vostri abbracci è stata per noi un stimolo a non mollare".

"Non vi conosciamo tutti personalmente - continuano i genitori del piccolo - ma avete tutti conquistato, indistintamente, parte del nostro cuore e sarete sempre parte della nostra vita, sebbene avrei preferito che le nostre strade si fossero incrociate in maniera diversa. Il primo ringraziamento va a tutti i vecchi, i nuovi e i futuri iscritti al registro dei donatori di midollo osseo, a tutti quelli che per me rappresentano i veri super eroi di questa avventura, non solo per un giorno, ma per tutta la vita. Unitamente ai genitori di questi vecchi, nuovi e futuri iscritti al registro dei donatori di midollo osseo, perché alla fine la 'cultura del dono' fa parte dell’educazione che un genitore impartisce ai propri figli".

I ringraziamenti continuano: dai dottori alle associazioni, dalle star agli infermieri fino alle cariche politiche. Infine, un messaggio di speranza: "Alessandro Maria (per tutti Alex) mamma Cristiana e papà Paolo (ringraziano) anche a nome di tutti i malati che col vostro gesto d’amore avranno una speranza in più per poter guarire e vivere una seconda volta".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali